Crea sito

RICETTE PASTA -Agnolotti piemontesi con crema di funghi

Agnolotti piemontesi con crema di funghi

Agnolotti piemontesi con crema di funghi

Ingredienti:

  • PER LA PASTA
  • 500 g farina bianca 00
  • 5 uova
  • 1 pizzico di sale
  • PER IL RIPIENO
  • 300 g carne di vitello
  • 300 g carne di maiale
  • 1 bicchiere vino rosso (o bianco)
  • 1 carota
  • 1 costola sedano
  • mezza cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 pallina spinaci lessati (oppure foglie di scarola lessata e strizzata)
  • 2 uova
  • 2 cucchiai parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai olio oliva extra vergine
  • mazzetto odori (rosmarino, salvia e timo)
  • noce moscata
  • sale e pepe
  • PER IL SUGO
  • 500 g funghi misti freschi (oppure congelati)
  • 2 spicchi aglio
  • 1 ciuffo prezzemolo
  • 1 tazza brodo vegetale (o panna fresca)
  • 300 g passata pomodoro
  • 4 cucchiai olio d’oliva extra vergine
  • peperoncino
  • sale e pepe

Preparazione:

Ripieno

Prima di tutto fate cuocere la carne. Mettete due cucchiai di olio in una casseruola, unite i due pezzi di carne e fateli rosolare su tutti i lati a fuoco vivace. Sfumate con il vino, lasciate evaporare e poi unite le verdure mondate e tagliate a pezzettini, lo spicchio di aglio e il mazzetto di odori. Salate, coprite la casseruola e lasciate cuocere a fiamma moderata. Di tanto in tanto girate la carne.

Quando la carne è cotta passatela nel tritacarne, unitamente al sugo di cottura con le varie verdure e agli spinaci precedentemente lessati e strizzati.

Mettete il trito in una ciotola. Unite le uova, il parmigiano e una bella grattugiata di noce moscata.
Correggete di sale e di pepe e mescolate bene tutti gli ingredienti.

PASTA

Disponete la farina a fontana sul piano di lavoro. Unite le uova e un pizzico di sale. Iniziate ad amalgamare prima con una forchetta e poi con le mani. Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Fate una palla. Ricopritela con la pellicola e lasciatela riposare per almeno un’ora.

Riprendete la palla di sfoglia, posatela sul piano di lavoro spolverato di farina e stendetela manualmente con il mattarello oppure con la macchina per tirare la pasta. In ogni caso dovete tirare una sfoglia alla volta, lasciando il resto della pasta ben coperta per evitare che si secchi. Appoggiate la striscia di sfoglia sul piano di lavoro e su di essa disponete il ripieno formando dei mucchietti allineati a distanza di circa tre centimetri gli uni dagli altri. Ricoprite il tutto con un’altra striscia di sfoglia. Pressate la pasta tra un mucchietto e l’altro e ritagliate con la rotella apposita i singoli mucchietti ricoperti di pasta formando tanti piccoli quadrati. Riponeteli su un canovaccio o su di un vassoio infarinato. Procedete in questo modo fino alla fine della pasta.

Sugo

Tagliate a pezzetti i funghi opportunamente mondati. Metteteli in padella con l’aglio e due cucchiai di olio. Salate, pepate, aggiungete un ciuffo di prezzemolo e lasciate cuocere lentamente a padella coperta per una decina di minuti. Se necessario, aggiungete qualche cucchiaio di brodo vegetale. A cottura ultimata, mettete da parte un po’di funghi per la guarnizione del piatto. Aggiungete il brodo rimasto (o panna fresca) ai funghi ed emulsionate il tutto con un frullatore ad immersione.

In un altro pentolino fate insaporire la passata di pomodoro con due cucchiai di olio, uno spicchio di aglio e una punta di peperoncino.

Qualche minuto prima di servire, buttate gli agnolotti in una pentola con abbondante acqua bollente e salata. Lasciate cuocere per qualche minuto. Scolate gli agnolotti tirandoli fuori dall’acqua con una schiumarola.

Preparate il piatto: mettete sul fondo del piatto qualche cucchiaiata di crema di funghi, disponete sopra gli agnolotti ben scolati, aggiungete una cucchiaiata di salsa di pomodoro e guarnite con i funghi rimasti e un ciuffo di prezzemolo.

CONSIGLI ACCORGIMENTI SUGGERIMENTI

– Per il ripieno va benissimo utilizzare dell’arrosto o del bollito avanzato.

– La carne del ripieno non deve essere tritata troppo fine. Sarebbe meglio utilizzare il tritacarne manuale, anziché il frullatore elettrico.

– Esistono sul mercato degli stampi appositi per fare gli agnolotti che agevolano il lavoro.

– Se fate gli agnolotti con un certo anticipo rispetto alla loro cottura, non conservateli in frigorifero, ma metteteli nel congelatore e al momento della cottura buttateli in pentola ancora congelati.

RICETTE PASTA -Agnolotti piemontesi con crema di funghi ultima modifica: 2015-02-21T10:09:26+00:00 da lericettedeisogni

Leggi Anche :