Crea sito

RICETTE PESCE -Calamari ripieno al Forno

Calamari ripieni al forno

Una volta provata la ricetta dei calamari ripieni, la potete preparare per un pranzo con amici, e vi assicuro! Farete un figurone.

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 calamari medi
  • 1 spicchio d’aglio facoltativo
  • 100 gr di pangrattato
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 100 gr di pinoli o mandorle
  • aceto bianco o vino bianco q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 50 gr di parmigiano o pecorino
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento:

Iniziate con il pulire i calamari, privandoli della testa, delle alette e dei tentacoli, della pellicina esterna e delle viscere interne. Poiché quest’ultima operazione è un po’ complicata, io vi consiglio di tagliare con delle forbici la punta del calamaro, in maniera tale da permettere la fuoriuscita di qualche residuo rimasto. Questa operazione va effettuata sotto il getto d’acqua fredda.

A questo punto tagliate finemente i tentacoli e le alette dei calamari e metteteli da parte per la farcitura.

Preparate il ripieno. In una terrina mettete i tentacoli e le alette tritate, abbondante prezzemolo tagliuzzato, fate così anche con l’aglio, se vi piace, aggiungete il pangrattato, il parmigiano o il pecorino grattugiato, i pinoli o le mandorle tagliate grossolanamente, sale e pepe.

Irrorate il composto con un po’ d’olio extravergine d’oliva e abbondante aceto o vino bianco fino a che, mescolando si sarà formato un composto compatto e umido.

Usando un cucchiaio, riempite le sacche, ma non completamente, per evitare che durante la cottura fuoriesca tutto.

Chiudete i calamari con uno stecchino.

Preparate una teglia foderata con carta da forno, disponete i calamari ben distanziati fra loro e bagnateli con un po’ di vino bianco.

Infornate i calamari ripieni a 180°C per 20 minuti.

A metà cottura, aggiungete sui cala mari del pangrattato e un filo d’olio.

Trascorso il tempo occorrente per la gratinatura, sfornate i calamari che potete servire su un vassoio e accompagnarli con un’insalata fresca di stagione.

fonte: portalebenessere.com

Leggi Anche :